Siamo terzi per “Mal’Aria”: facciamo qualcosa

Siamo terzi per “Mal’Aria”: facciamo qualcosa

107
0
Condividi

Buon mercoledì ripensante

Mantova, a pari merito con Lodi, è terza, dopo Brescia e Cremona, per sforamenti dei limiti, consigliati, circa la presenza di polveri sottili PM10 e ultrasottili PM2,5, nell’aria.

Triste primato in questa polverosa pianura padana con già 32 sforamenti da inizio anno.

Il rischio, oltre che polmonare, è anche economico, con una multa, se non dimostriamo di aver messo in atto azioni di contenimento, che varia da 1,5 a 3 miliardi di euro.

E non c’è nemmeno modo di inchiodare l’Europa, perché se li tratterrebbe prima di redistribuirli.

Enti, e ciascuno di noi, si deve tornare alle buone abitudini, interrotte dal virus, andando meno in auto e più in bici, e riducendo la marea di rifiuti secchi prodotti con la ripresa dell’usa e getta, non solo delle mascherine.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

#fotoNONmie tratte dalla rete senza blocchi espliciti di copyright

Condividi