Skiantos “MONOtono” (1978)

Skiantos “MONOtono” (1978)

782
0
Condividi

Skiantos
“MONOtono”, 1978 (Cramps)
Rock demenziale

di Paolo Pisi

I puristi e i radical chic potranno anche storcere il naso, ma MONOtono degli Skiantos una pietra miliare lo è davvero perché è un disco rivoluzionario che creò un genere e fece scuola.
Concepito nel 1978 dalla mente geniale di Roberto “Freak” Antoni e un manipolo di adepti nell’ambiente più fertile che si potesse pensare all’epoca, prodotto da Paolo “Elettro” Tofani e inciso dalla mitica etichetta Cramps, MONOtono ribalta tutti gli schemi e dà origine al “rock demenziale”. La definizione, pur se coniata dagli stessi Skiantos, potrebbe apparire riduttiva e addirittura svilente, ma le musiche che echeggiano il punk e i testi surreali del poeta hanno una carica dirompente mai udita prima.
Pur senza raggiungere mai un vero successo commerciale, gli Skiantos sono creditori con molti artisti anche più famosi, compresi quegli “EELST” che hanno costruito la loro fortuna con musiche e musicisti mostruosi ma testi solo superficialmente analoghi a quelli di Freak & soci.
Nel repertorio della mia band, nascosta e finora mai eseguita dal vivo, c’è sempre pronta “Largo all’avanguardia”, contenuta in MONOtono: la teniamo lì, nel caso ci capitasse di dover affrontare a viso aperto un pubblico ostile…

Condividi
Oltre a vicepresiedere come si conviene a un vicepresidente, ci guarda dall'alto dei suoi 192 cm. La foto non tragga in inganno.