La fine del Seminario Vescovile

La fine del Seminario Vescovile

110
0
Condividi

Buon mercoledì destinante

La destinazione del Seminario Vescovile, come scuola di formazione per i futuri sacerdoti, è segnata da tempo.

Un solo studente, in una struttura pensata per centinaia di frequentanti.

Solo cinquanta anni fa, oltre ai seminaristi, ospitava, nelle stanzette singole ripensate attorno al 1960, anche diversi professori di teologia, di morale, sacre scritture, e altre discipline ritenute fondamentali per la formazione di un futuro “pastore di anime”.

Ora tutto questo è finito, rimane l’immobile, pensato come una sede universitaria, con sala convegni, aule, stanzette per studio e riposo, cucina per comunità, refettori e tutto quanto serve per agevolare lo studio e la formazione.

Cosa farne dell’immobile è compito di chi lo possiede, la Curia Vescovile, destinarla a rafforzare i luoghi di studio, potrebbe essere la giusta destinazione.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

 

Foto tratte dalla rete senza blocchi espliciti di copyright

Condividi