Şlanpés in dla nébia

Şlanpés in dla nébia

159
0
Condividi

la partita vista (si fa per dire) dal Ciffo

Lampi nella nebbia. Meglio non dire di più, un po’ perché il nebbiòn ci oscurò la vista, e un po’ perché, alla prima del “Nanu” Galderisi, i giudizi sarebbero affrettati. Pare sia stata addirittura una “bella partita” (telecronista), con lampi di qua e di là, e addirittura due gol annullati (fuorigioco), uno per parte. Dunque, 12° pareggio del Mantova, stavolta gradito, soprattutto perché il Mantova, nel finale, ha ben reagito allo svantaggio, quasi quasi meritando di vincere. Vedremo alla prossima, che sarà subito martedì 21 al Martelli, contro il “parinclassifica” (terzultimo posto a punti 18) Legnago. Vedarém ben bèla.

Commenti sintetici come il campo. Nota grafica: dai disegni ho “cancellato” la nebbia, per chiarezza.

6’. Messo da Messori davanti alla porta, Il De Cenco si fa parare il tiro dal piedino del minorenne portierino. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

13’. Sinistrone de centravanti Bunino e paratone di Marone. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

18’. Gol vercellese, su contropiede di tal Della Morte (!), che fregato Panizzi in velocità, (DM1), frega anche Marone (M1) uscitogli incontro fuor dall’area, s’allunga troppo (sembra!) il pallone, lo raggiunge quasi sul fondo (DM2), se l’aggiusta, e, spietatamente fedele al suo sinistro nome (nonché piede), frega del tutto (DM3) l’inutilmemte rientrato Marone (M2). (clicca sul disegno per ingrandirlo)

8’ del secondo tempo. Il “traversone” colpito da Guccione. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

39’. Pareggione di Guccione che in scivolone mette dentro (col destrone!) il crossone del Silvestrone. Ed è un gollastrone. (visto il nebbione, il disegno è praticamente inventato grazie alla descrizione del bravissimo telecronista dalla vista aquilina). (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Condividi