Le parole possono tutto Ed. Il Castoro

Le parole possono tutto Ed. Il Castoro

254
0
Condividi

Buona domenica a tutti! 🤗 Oggi voglio parlarvi di uno dei pochi, se non l’unico, fumetto che ho letto nella mia vita: “Le parole possono tutto” di Silvia Vecchini e Sualzo, edizioni Il Castoro.

Nelle prime immagini è notte e si vede un ragazzo su uno skateboard: ha una felpa nera, il volto nascosto dal cappuccio, zaino in spalla e sembra molto arrabbiato.

Finché il ragazzo scavalca uno steccato, tira fuori dallo zaino una bomboletta spray e si abbassa il cappuccio: scopriamo che è una ragazza, si chiama Sara e ha il volto sfigurato da una brutta cicatrice. Ha da poco litigato con la sua migliore amica Greta.

Mentre Sara scrive qualcosa con lo spray sul muro esterno della scuola arriva il custode, e così lei finisce dagli assistenti sociali. Decide, quasi per esclusione, di fare delle ore in una casa di riposo.

Qui incontra il signor T., che dice di venire dal XVII secolo e passa le giornate scrivendo l’alfabeto ebraico. È solo un vecchietto un po’ confuso o è arrivato dal passato per insegnare a Sara a credere di nuovo nel potere delle lettere, delle parole e della verità, dell’amicizia, dell’amore?

In realtà, quando ho preso questo libro in biblioteca, non sapevo che fosse un fumetto. Pensavo che fosse un libro normale, altrimenti probabilmente non lo avrei preso. 😅

Invece per fortuna l’ho preso, e devo dire che non è uno dei soliti fumetti un po’ superficiali. Al contrario, gli argomenti che tratta sono molto profondi, dalla separazione dei genitori di Sara all’incapacità di esprimersi, al rifiuto per la cicatrice, al senso di colpa, ai primi amori adolescenziali.

Anche i colori e l’attenzione ai dettagli delle vignette mi sono piaciuti molto, sembrava quasi di guardare un film.

Ogni capitolo inizia descrivendo una lettera dell’alfabeto ebraico, e per questo mi sarebbe piaciuto che i capitoli fossero 22 come le lettere, ma questo è solo un dettaglio! 😂

Insomma, è un libro che vale davvero la pena di leggere e guardare.

Buona lettura e alla prossima! 😘👋

Alisea Zamboni

Voce parlante Maria Vittoria Grassi

 

Condividi