Primo tempo del Lello ma poi viene il bello

Primo tempo del Lello ma poi viene il bello

196
0
Condividi

la partita vista dal Ciffo

“Primo tempo del Lello”, nel senso di “inguardabile”, o, come ha scritto qualcuno, “a dir poco soporifero”. “Ma poi viene il bello”, naturalmente per noi mantovani, con due bei gol, uno dietro l’altro. Motivi? Nel primo tempo ha forse prevalso nelle due squadre la paura di perdere, e, nel secondo, le mosse del Nanu (arretramento di Bruccini e inserimento di Paudice) pare proprio abbian “canbiato” il Mantova, e quindi la partita. Il paradosso è che in classifica, come non era cambiato niente perdendo (perdevano anche le nostre concorrenti), ora non è cambiato niente vincendo (han vinto anche loro). Insóma, em pèrs quan as podéva e vint quand as dovéva!

2’ del secondo tempo. Il neo entrato Paudice riceve palla in regalo da un “sestino” nella nostra metacampo,  vola fin presso l’area, serve Silvestro (1) che avanza e (2) dal limite sinistreggia trafiggendo il portiere Bagheria ch’ al la véd propia mìa. (clicca sul disegno per ingrandirlo)     Bis al 12’. Stavolta a partire è Darrel che, giunto al limite, passa a Silvestro, il quale porge a Monachello pronto a fare i gollicello. (clicca sul disegno per ingrandirlo) 38’. Il neo entrato giovin Fontana, scambia con Monachello, si beve due “sestini” e centra la traversa. (clicca sul disegno per ingrandirlo)   

45’. Rigore procurato “con astuzia” (telecronista) da tal Marilungo infilandosi e inciampando (?) tra Pinton e altro biancorosso. Lo Scapuzzi capitano rigoreggia scapuzzando Marone. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

49’. Paudice ripete la volata del 2° minuto, (1) evita il portiere e (2), forse ingannato da uno strano rimbalzo, tarda a tirare; quando ci riesce trova sulla linea un “sestino” che respinge. (clicca sul disegno per ingrandirlo) Pace, Paudice, farai gol la prossima volta: ti spetta.

Condividi