Şlanà, şgangherà e scalognà

Şlanà, şgangherà e scalognà

136
0
Condividi

la partita vista dal Ciffo

“Şlanà”, che significa “senza lena” (F. Arrivabene, vocabolario mantovano-italiano), illustra il primo tempo del Mantova, mentre “şgangherà e scalognà” (che non han bisogno di traduzione) ne riassumono il secondo tempo. Così è andata una partita  (“la più importante dell’anno”, secondo la Voce) che bisognava vincere e che invece abbiam (“meritatamente”, precisa la Voce) perso. La Gazzetta non è meno dura: “la gara che vale una stagione si trasforma in psicodramma, con gli ultras (ma anche tifosi in tribuna) che contestano la squadra e la società”. Cos’è sücès? Primo tempo “imbarazzante” (Gazzetta) e secondo tempo con reazione sgangherata e scalognata, in ogni caso infruttuosa. Situazione conseguente: siamo fermi a 39 punti, +1 sui playout, con due sole partite ancora da giocare, guarda caso con due “Pro”: Pro Patria (p. 42) a Busto, e Pro Vercelli (p. 52) al Martelli. Sperém pròpia ch’le sia “pro nobis”.

2’.  In men che non si dice Paudice pesca il testone di Guccione solo davanti al portiere Soncin che respinge col piedin. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

8’. Stavolta è Marone a fare il paratone, ma con le mani su Mazzarani. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

29’. Arriva il golloncello opera d’un tal Morello, che arriva bel bello sul traverson e batte il Maron ingannato dai “vuoti” dei nostri difensoròn. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

46’. Annoto ma non disegno quel che anche a me è sembrato un rigore non dato, per atterramento di Paudice in piena area (opera dell’ex Lambrughi?).

25’ del secondo tempo. Da un traverson di Piovanello, rimbalzon per Bruccion che spara un gran destron, ma il portierin Soncin devia sul traverson; raccoglie il De Cencòn (accento gratuito) che porge al Monachello che spara nel curvello. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

34’. La testata del Checchi difensore è respinta dal collega Lepòre (accento gratuito bis). (clicca sul disegno per ingrandirlo)

35’. E il Lepòre difensore si trasforma in invasore e raddoppia il guiderdone. (clicca sul disegno – semplificato per chiarezza – per ingrandirlo)

Nota Bene. Mi scuso per le rozze rime, buttate lì solo per sdrammatizzare un po’. Intanto, buona Pasqua.

 

 

 

Condividi