Melody di Sharon M. Draper Ed. Feltrinelli

Melody di Sharon M. Draper Ed. Feltrinelli

97
0
Condividi

Buongiorno a tutti! 🤗 Per la recensione di questa settimana vorrei raccontarvi un libro che aspettavo di leggere da diversi anni. Quest’anno finalmente sono riuscita a comprarlo, e così… Ecco a voi “Melody” di Sharon M. Draper.

Melody ha una memoria fotografica, si ricorda ogni cosa che le succede, ogni parola, ogni frase che le dicono i suoi genitori da quando era appena nata, ed è intelligentissima… Peccato che nessuno ne abbia la minima idea.
Infatti questa mente prodigiosa è intrappolata in un corpo inutile e quasi completamente paralizzato. Certo, Melody ha un foglio di plexiglass con scritte sopra le parole che dice di solito una bambina di 11 anni e può indicarle con il pollice, ma con una quantità così limitata di parole è impossibile dire tutto.
Per fortuna i suoi genitori e la signora V. – la vicina di casa – fanno il possibile per capirla, ma resta il fatto che a volte Melody si sente scoppiare per tutte le parole che ha in testa e che non può dire.
Soprattutto adesso che sta per iniziare la quinta elementare e che sono cominciate le classi inclusive. Se riuscisse a dimostrare quanto è intelligente, Melody potrebbe farsi dei nuovi amici e forse anche partecipare con loro al quiz che si tiene ogni anno per la quinta elementare e la prima media.
Non sarà facile, ma Melody è una ragazza tosta, e adesso ha dalla propria parte anche l’assistente Violet e un computer particolare che finalmente le permetterà di parlare… Forse riuscirà a sfaldare tutti i pregiudizi di insegnanti e compagni!

Credo sia inutile dire che mi sono rivista molto in Melody, perché entrambe siamo disabili nel corpo ma non nella mente.
Tuttavia, mettendo da parte il coinvolgimento personale, devo dire che l’inizio l’ho trovato un po’ lento, poi man mano che si prosegue decolla. L’apice emotivo arriva nei capitoli subito prima del finale, che sono assolutamente STRAZIANTI. 😭 Poi nel finale, dove ci si aspetterebbero i fuochi d’artificio, si resta un po’ con l’amaro in bocca perché… Beh, perché i fuochi d’artificio non ci sono, appunto! 😂😅 E’ un finale un po’ soft, come buona parte del libro, anche se probabilmente le aspettative troppo alte hanno fatto la loro parte.
Comunque è leggibile… Non è un libro di cui ci si innamora, ma una piccola cotta la si può prendere! 🤪

Buona lettura e alla prossima! 😘👋

Alisea Z.

Condividi