Trigoi mantoàn

Trigoi mantoàn

326
0
Condividi

la partita vista dal Ciffo

In mantovano si può leggere “tri goi” per dire “tre gol”, ma anche “trìgoi” per indicare le nostre caratteristiche castagne di lago dal guscio a punte (singolare: “trìgol”). Nel titolo l’ho messo senza accento per dire l’una cosa e l’altra, a scelta: infatti i nostri “trìgoi” posson benissimo far da simbolo ai “tri goi” rifilati alla Pro Vercelli, uno più bello dell’altro, che, grazie anche ai risultati dagli altri campi, sanciscono la salvezza del Mantova, dunque la permanenza in serie C. “Trigoi mantoàn” che il subentrato Lauro porge gentilmente al mister provercellese. Bella partita, vittoria meritata, salvezza conquistata e sintesi completata.

17’. Pro Vercelli in dieci per l’espulsione del portiere, reo di un fallaccio fuori area su Guccione lanciato a rete. Ma la “Pro” resiste bene fino al 25’, quando Pinton, servito magnificamente da Guccione, fugge a destra e crossa per Gerbaudo che arriva sparato e testatonéggia in rete. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

36’ del secondo tempo. Assistone di Guccione per Monachello che cannoneggia bel bello e fa esplodere il Martello. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

40’. Il terzo “trìgol” è del capitano, che, su un rimbalzo in area, anticipa portiere e difensore un po’ maldestro e segna d’esterno destro. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

E adès? Nonostante le contestazioni, Setti assicura che resterà e andrà “avanti col progetto Acm” (Gazzetta).  Vedarém bén bèla. E un sentito “arvédras”  (arrivederci) ai miei 15 lettori.

Condividi