Servono cestini e bagni pubblici per guardare lontano

Servono cestini e bagni pubblici per guardare lontano

137
0
Condividi

Buon martedì decoroso

Se si vuole una città decentemente pulita per invogliare decoro, turismo ed economia, serve investire in arredo urbano che preveda cestini ogni 50 metri, e non ogni km, con diversi bagni pubblici funzionanti e non eternamente chiusi per non delegare ai bar, la funzione di accoglienza.

Possono andar bene le telecamere che aumentano ancora di numero intercettando le auto non autorizzate in via Govi, via Dottrina Cristiana, vicolo Stretto e via Barche, ma servono più cestini, e arredo urbano consono, se si pensa ad una città percorsa non solo da residenti.

Non sono optional i bagni decenti e igienici, non sono optional i cestini per raccogliere anche le deiezioni dei cani se si vuole poter girare la città rimirando i monumenti e non dove e. cosa si pesta.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Immagini tratte dalla rete, senza esplicite, bloccanti, indicazioni di copyright con impossibilità di risalire al titolare dell’immagine stessa.

Condividi