Le pile di sostegno del ponte scadono e non sono antisismiche

Le pile di sostegno del ponte scadono e non sono antisismiche

90
0
Condividi

Buon sabato pontiere

Ad ogni puntata sui lavori del ponte tra San Benedetto e Bagnolo si apprende sempre un nuovo pezzo di verità.

In questa puntata, la Provincia, che gestisce l’appalto, ha deciso di non affidare direttamente alla Toto, che ha costruito la parte in alveo, anche quella, dimenticata nella gara d’appalto precedente, del percorso in golena, ma scriverà una nuova gara.

Anche il più ottimista sa che i tempi slitteranno di 6 -12 mesi, e questo già si sapeva e i cittadini speravano si evitasse.

Quello che non si sapeva, e che ora la Toto ha ricordato alla stazione appaltante, è che il ponte nuovo poggia su pile in alveo che hanno una scadenza normativa di 24 mesi; ne rimangono 18 (un anno e mezzo) e che oltre a scadere, non sono antisismiche, perché, appunto, provvisorie.

Attendiamo un’altra puntata.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Immagini di repertorio tratte dalla rete, senza esplicite, bloccanti, indicazioni di copyright con impossibilità di risalire al titolare dell’immagine stessa

Condividi