Per bonificare e smantellare se la prendono comoda

Per bonificare e smantellare se la prendono comoda

122
0
Condividi

Buon lunedì smantellante

La raffineria doveva sparire e invece la vedremo, sulle rive del lago, almeno per altri tre anni, tanto è il tempo che è stato concesso per smantellare tubi e tubicini.

Nel frattempo, la proprietà Ungherese, ha ceduto dei rami d’azienda per lo stoccaggio di materiale bituminoso e per deposito di benzina ed altro.

E’ sempre la stessa storia: gli adempimenti di chiusura di una attività industriale che ha sfruttato il momento, ma anche il suolo, l’aria e l’acqua, che sono di tutti, vengono sempre più rinviati, nonostante siano un obbligo che si conosce da sempre e pertanto messi nei bilanci, sia operativi che economici.

Le bonifiche del polo chimico sono una telenovela continua e ora inizia il nuovo filone con il rinvio dello smantellamento della raffineria.

C’è solo da incrociare le dita perché il potere di chi deve pretendere, in mancanza di autorizzazioni da concedere, è praticamente nullo.

 A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Immagini di repertorio tratte dalla rete, senza esplicite, bloccanti, indicazioni di copyright o con impossibilità di risalire, con certezza, al titolare dell’immagine stessa

Condividi