Gli intoccabili tetti di Mantova tra autorità e autorevolezza

Gli intoccabili tetti di Mantova tra autorità e autorevolezza

117
0
Condividi

Buon giovedì autorevole

La Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio, proprio per ragioni paesaggistiche, nega l’installazione, sui tetti dell’area Unesco di Mantova sia di finestre tipo Velux, sia di pannelli fotovoltaici, anche se a forma di coppi.

Pare che l’origine del divieto risalga al fatto che una volta dichiarata città Unesco, e indicato il centro storico, come area Unesco, le variazioni paesaggistiche sono vietate e, questo controllo, spetta proprio alla Soprintendenza che fa il suo dovere.

I Mantovani, forse non tutti, però, non perdonano alla stessa Soprintendenza che vieta e impone questo e altri vincoli, di aver perso autorevolezza progettando, e autorizzando, in piazza Sordello, la pessima copertura estetica di un frammento di pavimento di epoca romana.

Autorità e autorevolezza dovrebbero andare di pari passo.

 A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Immagini di repertorio tratte dalla rete, senza esplicite, bloccanti, indicazioni di copyright o con impossibilità di risalire, con certezza, al titolare dell’immagine stessa.

Condividi