Serenate notturne al parco Bertone

Serenate notturne al parco Bertone

83
0
Condividi

Alla scoperta dell’allocco del Bertone

Una chiacchierata, con proiezione di immagini e riproduzione di suoni, e un’uscita nel bosco all’imbrunire, guidati da un esperto appassionato ornitologo. E’ quanto avverrà martedì 25 aprile a partire dalle ore 19 al Parco Bertone, bosco dei mille alberi e giardino romantico che fu residenza estiva dei conti D’Arco. Nella parte teorica si illustreranno le caratteristiche peculiari dell’allocco e le sue abitudini, e verranno ascoltate e descritte le vocalizzazioni della specie anche attraverso l’uso di spettrogrammi. Durante l’uscita, si tenterà di far ascoltare in diretta la voce di questo rapace notturno, richiamando la coppia locale con la tecnica del playback. Se possibile, verranno registrati e visualizzati su un computer portatile alcuni richiami caratteristici. L’attività sarà condotta da un esperto GRAM – Gruppo Ricerche Avifauna Mantovano. Chi partecipa all’evento può presentarsi alle ore 18.45 alla biglietteria delle Bertone: l’ingresso sarà gratuito, il ritrovo è nella sala audiovisivi con inizio attività alle 19.

L’evento è organizzato dal Parco del Mincio e rientra in una serie di escursioni dedicate alla valorizzazione delle specie protette che sono presenti nei diversi habitat dell’area protetta.

Condividi
Articolo precedenteUn giorno di astinenza anche per la religione degli smartphone
Prossimo articoloMuoviamo l’educazione: APAM continua la sua lotta a bullismo e vandalismo
Federica Nota
Classe 1990 e una vita piena di paradossi. Da bambina non parlavo con nessuno, da grande ho preso un po’ di lauree in comunicazione e media, e ne ho fatto il mio mestiere, che adoro. Ho vissuto per qualche anno all’estero: la Svizzera mi ha adottato e la Spagna mi ha abbracciato, ma l’Italia rimane il mio nido. Racconto il mio territorio, conoscendo quello che sta al di là delle dogane. Ma dato che sono cresciuta a sbrisolona e Sailor Moon - Paladina della giustizia, tra le altre, mi occupo anche di mediazione interculturale e libertà civili. Qualcuno a volte, mi definisce Don Chisciotte contro i mulini a vento. L’ironia e la libertà sono gli unici modi che conosco, e sono quelli che voglio comunicare ai microfoni di Radiobase. Il mio motto? Sii te stesso, tutti gli altri sono già occupati.

LASCIA UN COMMENTO