Il lungo percorso per vincere il tumore al seno

Il lungo percorso per vincere il tumore al seno

502
0
Condividi

La neoplasia mammaria colpisce ogni anno 34 mila donne

Intervista a Massimo Busani (21/1/11)

Nasce una breast unit per la cura del tumore al seno. La nuova struttura interdipartimentale di Senologia, inserita nel Dipartimento Chirurgico-Ortopedico, punta a seguire le pazienti affette da questa patologia lungo l’intero percorso di diagnosi e cura.
Al microfono di Radiobase, per questa settima puntata di Un mela al giorno condotta da valeria Dalcore, il direttore della struttura di Senologia Massimo Busani.
Nella struttura lavorano accanto a Busani anche il direttore del Dipartimento Chirurgico-Ortopedico Coriolano Pulica, il direttore della struttura di Screening Mammografico Susanna Carra, il direttore della struttura di Oncologia Enrico Aitini e la responsabile dell’aspetto oncologico del percorso senologico Giovanna Cavazzini.

La neoplasia mammaria è la più frequente nelle donne. In Italia vengono diagnosticati oltre 30.000 nuovi casi all’anno, con un’incidenza che aumenta di circa l’1-2 per cento all’anno. Fortunatamente, la sopravvivenza a distanza per questa malattia è in netto miglioramento, grazie alle campagne di sensibilizzazione e alla partecipazione dei programmi di screening mammografico.

La diagnosi precoce ha favorito trattamenti sempre più conservativi che a loro volta hanno permesso risultati prognostici via via migliori. Al Poma ogni anno vengono operati oltre 200 nuovi casi di neoplasia mammaria; circa la metà vengono diagnosticati presso il Centro di Screening Mammografico (con i suoi distretti distribuiti nel territorio provinciale), gli altri presso i Centri di Diagnostica Senologica dei presidi ospedalieri dell’Azienda. L’alta incidenza di questa malattia anche in provincia di Mantova ha richiesto la formazione di un team multidisciplinare e la creazione di un percorso diagnostico-terapeutico che ha la funzione di prendersi cura della donna già dal primo momento in cui accede ai servizi aziendali.

Il percorso senologico è fondamentalmente costituito da tre momenti: la fase diagnostica, dove intervengono sostanzialmente i radiologi e gli anatomo-patologi; la fase terapeutica che coinvolge invece i chirurghi-senologi, gli oncologi medici, i radioterapisti e i fisioterapisti, con il contributo indispensabile dei medici nucleari e ancora dei radiologi e dei patologi; il follow-up gestito dagli oncologi e dai radioterapisti, con la possibilità di un costante supporto psicologico pre e post-operatorio.