Padiglione Expo 2015 a Mantova: è caccia ai fondi

Padiglione Expo 2015 a Mantova: è caccia ai fondi

465
0
Condividi

Progetto definitivo da consegnare entro il 10/9 in Regione

Costo: 390 mila euro

Continuano le discussioni relative alla realizzazione di un padiglione espositivo da posizionare sulle rive dei laghi di Mantova in occasione di Expo 2015. Due i progetti ufficializzati, entrambi nati dal lavoro del famoso architetto portoghese Eduardo Souto de Moura, in collaborazione con 6 docenti e 25 studenti della facoltà di architettura del Polo universitario mantovano del Politecnico: il primo prevede una vera e propria torre, da installare accanto al ponte di San Giorgio, il secondo, invece, prevede una struttura galleggiante di 80 metri quadri, con una mongolfiera posta sulla sommità e con la possibilità di muoversi nelle acque dei laghi mantovani. Quale dei due progetti sarà concretamente realizzato non si sa ancora, la cosa certa è che il costo di realizzazione sarà di 300 mila euro, più 90 mila euro per la promozione della struttura. Il 10 settembre sarà il termine ultimo per consegnare in Regione Lombardia il progetto definitivo: per questa ragione ieri, mercoledì 23 luglio, si sono incontrati gli enti coinvolti e alcuni imprenditori del territorio mantovano per discutere del futuro padiglione. Per l’occasione abbiamo incontrato ai nostri microfoni Federico Bucci, prorettore del polo didattico di Mantova del Politecnico, e Giuliano Noci, presidente di Explora, società che si occuperà della promozione di Expo 2015 in tutto il mondo.

[Stefano Vitale]

Condividi