L&D – Il dragomanno che strippa

L&D – Il dragomanno che strippa

1120
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “dragomanno”. Il dragomanno è l’interprete. Così veniva infatti nominato un tempo colui che svolgeva la funzione di interpretariato presso le ambasciate e i consolati in Oriente e viceversa, al seguito delle missioni politiche e commerciali. C’è stato un tempo in cui gli affari politici erano trattati per mezzo dei dragomanni e dipendevano spesso dalla loro sagacia e dalla loro onestà. Dragomanno è quindi la definizione più tipica per l’interprete. C’è un dizionario, il Devoto Oli, che attribuisce a dragomanno anche il significato di “guida turistica”: credo però che chiamare dragomanno un accompagnatore con microfono e bandierina suoni oggi un poco dissonante.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “strippare”. Strippare deriva da trippa, con una S all’inizio di parola che ne intensifica il suono. Strippare, nel suo significato più autentico, significa mangiare troppo, a crepapelle, un abbuffarsi avido e ingozzante. Di conseguenza la strippata è una scorpacciata, e lo strippone è il mangione. Il verbo strippare, però, come censito nelle recenti edizioni dei vocabolari, è entrato nel linguaggio anche col significato più gergale di assumere droga, drogarsi, o farsi una dose.
A domani, con nuovi lemmi!

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15