Schultz, l’ornitorinco e la dislessia: lottare con le parole per accettarsi

Schultz, l’ornitorinco e la dislessia: lottare con le parole per accettarsi

445
0
Condividi

Poeta americano, premio Pulitzer, Philip Shultz ha scoperto a 58 anni di essere stato dislessico. E’ successo quando ha scoperto che suo figlio, svogliato negli studi, soffriva di difficoltà di apprendimento linguistico. E’ nato da ricordi, suggestioni, analogie e viaggi interiori “La mia dislessia”, dove racconta con sensibilità l’approccio personale ad una difficoltà che l’ha fatto riflettere, crescere e formulare approcci educativi efficaci. L’ha intervistato una bravissima Valeria Parrella.

 

Condividi
Articolo precedenteArrivederci, ragazze!
Prossimo articoloSTORIA DEI POPOLI – Antichi schiavi e nuovi migranti
Valeria Dalcore
Dal 2007 a Radiobase scrive, parla, un pò coordina e tanto si diverte a raccontarvi tutto quello che meritate di conoscere. Da aprile 2016 ha il piacere di ricoprire il ruolo di Presidente di Radiobase Soc.Coop.