Passaggi a livello “privati” causa dei rallentamenti dei treni regionali

Passaggi a livello “privati” causa dei rallentamenti dei treni regionali

69
0
Condividi

Buon venerdì pubblico

Non é vero che “privato é bello”, almeno per le tratte ferroviarie che da Mantova vanno verso Milano, ma anche quelle da Treviglio e altre zone lombarde.

Lo dice l’Agenzia Nazionale per la sicurezza delle Ferrovie che dopo i disastri avvenuti nel nostro paese, traccia un protocollo sulla sicurezza che indica in 80 Km/h la massima velocità di percorrenza nelle tratte ferroviarie in cui sono presenti “passaggi a livello in consegna agli utenti”.

Non inganni la terminologia, gli utenti non sono i pendolari che usano i treni, sono i titolari dei passaggi a livello che non appartengono alla società titolare dei binari ma a dei privati.

Circola voce, che con il futuro orario invernale, sarà applicata questa norma di sicurezza suggerita dall’Agenzia per cui si avranno ulteriori abbassamenti di velocità anche sulla tratta bistrattata, assonanza ricercata, della Mantova Milano.

Il rallentamento potrebbe essere anche di 14 minuti, non pochi per treni che impiegano, ad arrivare nella capitale morale, più o meno lo stesso tempo degli anni cinquanta del secolo scorso.

Non si farebbe prima a rendere pubblici i pochi passaggi a livello in consegna agli utenti, come li definisce l’agenzia?

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti

LASCIA UN COMMENTO