Non sono le leggi sbagliate, è chi le usa male, che é...

Non sono le leggi sbagliate, è chi le usa male, che é sbagliato.

53
0
Condividi

Buon lunedì legale.

Fa discutere che a Borgofranco Po, comune di 761 abitanti, che tra poco, il 10 Giugno, andrà alle urne, ci sia una lista fatta tutta di “foresti” che sono anche guardie carcerarie in servizio a Verona e a Bologna.

Una legge consente loro di godere di 30 giorni di permesso retribuito, tanto quanto dura la campagna elettorale.

Una legge, con molta probabilità, voluta per permettere a tutti di potersi candidare e farsi conoscere dagli elettori.

Anche la famosa legge 104, quella che permette di assentarsi dal lavoro per assistere un disabile (in genere anziani genitori), sacrosanta per chi ne ha bisogno, ma non per chi invece se ne approfitta e fa tutti i ponti possibili e immaginabili e tutti i we al mare o in settimana bianca, è una legge giusta.

Così come giusta è la legge che garantisce una gravidanza a rischio; ma da quando c’è, la legge, il rischio, è aumentato e, se si chiede, si ottiene sempre, facendo dubitare del rischio stesso.

Non sono le leggi sbagliate, é chi le sfrutta, forzandone il fine per cui sono nate, che è sbagliato.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti