I sottopassi sono difficili da gestire

I sottopassi sono difficili da gestire

258
0
Condividi

Buon venerdì luminoso

La storia delle metropolitane del mondo, dimostra che i sottopassi sono difficili da gestire, relativamente alla sicurezza.

Senza andare tano lontano, difficile é la gestione del sottopasso di Cittadella, alle porte di Mantova, così come quella di Porto Mantovano dove c’é stata una lotta all’ultimo danno e all’ultima riparazione tra rompitori seriali e il Comune.

L’anno prossimo si avvieranno i lavori per un sottopasso davanti alla Stazione Ferroviaria di Mantova e credo che, anche in questo caso, la gestione sarà difficile.

Già é un luogo non propriamente tranquillo, come non lo sono tutte le stazioni del mondo, basta chiedere ai taxisti come si sentono nei turni notturni, se poi aggiungiamo posti “confinati” in cui nascondersi , imbrattare o altro credo che non miglioreremo né la sicurezza né la percezione della sicurezza.

Forse, in attesa di poter spostare la stazione, cosa che sarebbe necessaria ma che non é all’ordine del giorno, sarebbe stato più opportuno progettare un sovrapasso, alla luce del sole, luogo meno confinato e nascosto; tanto, gli ascensori, per anziani e disabili, immagino si debbano prevedere mettere comunque sia per andare verso il cielo che sottoterra.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti