Radiovisioni: So long, Frank Lloyd Wright!, Il nostro ultimo e Fame, Saranno...

Radiovisioni: So long, Frank Lloyd Wright!, Il nostro ultimo e Fame, Saranno famosi

548
0
Condividi

RADIOVISIONI 30 marzo – 4 aprile
la programmazione del Cinema del Carbone

prima visione IL NOSTRO ULTIMO – trailer
di Ludovico De Martino — Italia, 2015, 91′
con Fabrizio Colica, Guglielmo Poggi, Giobbe Covatta, Pietro De Silva
All’indomani della morte della madre, i fratelli Fabrizio e Guglielmo decidono di esaudire l’ultimo desiderio della donna prima di morire. Partono così verso la Sicilia, con la bara della madre legata al portapacchi della macchina. Tra vari incontri ed esperienze, nel corso del viaggio Fabrizio e Guglielmo inizieranno ad affrontare i propri molteplici problemi esistenziali e familiari.
Presenta il film il regista Ludovico De Martino.

RASSEGNA
SO LONG, Frank Lloyd Wright!
Il rapporto tra Frank Lloyd Wright e il cinema è poco meno che simbiotico. La settima arte arriva ad affermarsi come linguaggio universale quando la straordinaria carriera del maestro dell’architettura americana giunge al culmine.
LA FONTE MERAVIGLIOSA – trailer
di King Vidor — USA, 1949, 114′
con Gary Cooper, Raymond Massey, Robert Douglas, Patricia Neal
Howard è un giovane architetto di talento e di inflessibile coerenza, che rifiuta di venire a patti con qualsiasi compromesso preferendo fare lavori umili, ma deciso a rinunciare a fama e carriera e a lottare contro i pregiudizi e le convenzioni, pur di affermare il proprio genio creativo. Nella sua battaglia per il diritto alla vera architettura che persegue idee avveniristiche, Howard si imbatte in ogni forma di corruzione. Uno straordinario film in bianco e nero, una preziosa testimonianza sull’evoluzione dell’architettura e delle forme dell’abitare, intrecciata con una vicenda appassionante e romantica. La fonte meravigliosa è la storia di un architetto con idee innovatrici e con un’etica incorruttibile in una società senza valori etici ed estetici.

Il film è tratto dal romanzo omonimo di Ayn Rand, che tenne con Wright una corrispondenza per oltre 20 anni e che a lui si ispirò dichiaratamente per il personaggio di Roark. La scrittrice vedeva infatti nell’architettura di Wright, al quale commissionò anche un progetto per la propria casa, l’equivalente strutturale della propria filosofia di esaltazione per il capitalismo, la misantropia eroica e lo sfrenato individualismo. Scrive a Wright in una lettera: “ogni volta che entro in un suo edificio sento di essere in un luogo in cui è impossibile rilassarsi, rilassarsi come la maggior parte delle persone fanno nella vita divenendo piccole, indolenti, mediocri e comodamente insignificanti”.

 

ROCK YOURSELF
FAME – SARANNO FAMOSI

di Alan Parker — USA, 1980, 134′
con Lee Curreri, Irene Cara, Eddie Barth, Laura Dean, Antonia Franceschi
A New York, alcuni studenti della High School of Performing Art vengono seguiti durante un anno di intenso studio: le audizioni e le lezioni (scolastiche e di vita) si intrecciano agli amori, alle delusioni e alle speranze di chi sogna un posto in prima fila nel mondo dello spettacolo. Solo alcuni otterranno il successo, ma tutti matureranno ed impareranno ad affrontare la vita. Seguiranno aperitivo e “Just dance”.

Ci racconta tutto Valentina Mattiello.
www.ilcinemadelcarbone.it